NaturaAsi - Presentazione

Click here to load reader

  • date post

    25-Jul-2016
  • Category

    Documents

  • view

    227
  • download

    4

Embed Size (px)

description

 

Transcript of NaturaAsi - Presentazione

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Cosmeceutici:cosa denota questo termine?

    Il termine cosmeceutico formato

    dall'unione di due termini:

    Cosmetico e Farmaceutico

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Il termine cosmeceutico stato coniato circa 25 anni fa da

    Albert M. Kligman durante una sua presentazione al Meeting

    annuale della Societ dei Chimici Cosmetologi

    Per legge un cosmetico "un prodotto o una sostanza, diversa

    da un medicinale", destinato ad essere applicato sulle superfici

    esterne del corpo umano (epidermide, sistema pilifero e capelli,

    unghie, labbra, organi genitali esterni), oppure sui denti e sulle

    mucose della bocca allo scopo, esclusivo o prevalente, di pulirli,

    profumarli, modificarne l'aspetto, correggere gli odori corporei,

    proteggerli o preservarli in buone condizioni.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Non esistendo una definizione precisa e riconosciuta di

    cosmeceutico, si nel tempo diffusa la convinzione che si tratti

    di un cosmetico "pi attivo", qualcosa meno di un farmaco ma

    pi di un cosmetico.

    Hanno come obiettivo finale il rallentamento dei processi

    fisiopatologici di invecchiamento cutaneo ed un miglior

    recupero tissutale, finalit a cui oggi si pu puntare attraverso

    materie prime di fortissima innovazione tecnologica.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    I Cosmeceutici sono supportati da test di efficacia che convalidano l'azione

    del prodotto stesso.

    Attualmente sono normati come i cosmetici, anche se meriterebbero una

    categoria apposita.

    Ecco perch la NaturaAsi sta valutando la possibilit, entro lanno2015, di trasformare diverse referenze in

    DISPOSITIVI MEDICI DI I o II CLASSE

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    La filosofia e lobiettivo dellAzienda NaturaAsi quello didimostrare che, si pu donare al nostro Viso e al nostroCorpo:

    un Aspetto Luminoso

    un Effetto Giovinezza

    una Perfetta Silhouette

    senza dover ricorrere ai Bisturi o a Trattamenti Invasivi.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    NaturaAsi, con I Cosmeceutici, si prefigge lobiettivo diformulare e produrre prodotti destinati soprattutto a personeche vogliono prendersi cura del proprio aspetto estetico acosti contenuti pur vantando

    Principi Attivi Innovativi, di Nuova Generazione e con Nuova Tecnologia

    altamente evoluti, con efficacia superlativa e senzaprecedenti.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    MENTRE ALTRI NE INCOMINCIANO A PARLARE

    ELABORA E STUDIA REFERENZE ALL ACIDO MANDELICO

    DAL GIUGNO 2004

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE Da approfonditi studi svolti da Mark B. Taylor

    presso la Gateway Aesthetic Institute and Laser

    Center in Salt Lake City, Utah, lAcido Mandelico

    si rivelato possedere unottima attivit come

    peeling chimico che agisce senza procurare n

    bruciore n rossore senza andare a discapito

    dellefficacia.

    Il principio particolarmente attivo nella

    riparazione e riattivazione della pelle

    invecchiata, possedendo inoltre insite propriet

    depigmentanti e antibiotiche tali da renderlo un

    prodotto di elezione nel trattamento dellacne

    infiammatoria non cistica.

  • 15 AGOSTO 2012

    DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    1www.cosmeticsdesign-europe.com Art. del 15.08.2012 di Andrew McDougall Understandinghow AHAs work could lead to better cosmetic formulation study

    Un team composto da ricercatori provenienti da California UC Davis e

    della Cina Peking University, ha scoperto un meccanismo che potrebbe

    spiegare come gli acidi alfa idrossilici (AHA ACIDO MANDELICO), che

    vengono utilizzati in creme antiinvecchiamento, lavorano per migliorare

    l'aspetto della pelle.

  • Lacido mandelico con le sue peculiarit ha suscitato linteresse non solo di

    studiosi ma anche di medici tra cui il Dr. Roberto Pelliccia medico chirurgo

    specializzato in medicina estetica.

    In particolare esperto in trattamenti e terapie per il miglioramento e il

    ringiovanimento della pelle.

    Una sua ricerca ha evidenziato le propriet dell'acido mandelico per

    l'esfoliazione e la rigenerazione della pelle.

    Questo acido permette un peeling superficiale della pelle senza arrossamenti

    n bruciori. Un peeling senza gli effetti indesiderati del peeling.

    DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Negli ultimi 10 anni quindi, stato sperimentato con successo su almeno 5.000

    pazienti nel trattamento dei pi comuni inestetismi cutanei come:

    Fotoinvecchiamento

    Pigmentazione irregolare

    Melasma e cloasma

    Acne

    Rughe

    Psoriasi

    Dermatite seborroica

    Smagliature bianche

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Nome IUPAC

    Acido 2-idrossi-2-fenilacetico

    Nomi alternativi

    acido fenilglicolicoacido -idrossifenilacetico

    Caratteristiche generali

    Formula bruta o molecolare C8H8O3

    Massa molecolare (m) 152,12

    Aspetto polvere cristallina bianca

    Numero CAS [90-64-2]

    Numero EINECS 202-007-6

    PubChem 1292

    Propriet chimico-fisiche

    Densit (g/cm3, in c.s.) 1,30

    Solubilit in acqua 150g/L (20 C)

    Temperatura di fusione 118-122 C (391,15-395,15 K)

    Temperatura di ebollizione 321,8 C (594,95 K)

    Indicazioni di sicurezza

    Flash point 162,6 C (435,75 K)

    ACIDO

    MANDELICO

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Chimicamente definito ALPHA-HYDROXYBENZENACETIC ACID con

    formula HOCH(C6H5)COOH si differenzia dagli altri AHA per le

    dimensioni molecolari che sono notevolmente pi grandi, ad esempio,

    dellacido glicolico.

    Possiede inoltre un pKa=3,41 pi forte di quello dellacido glicolico

    (pKa 3.83) ad una temperatura di 25C, valutato considerando che

    tutti gli AHA variano considerevolmente il pH in base alla temperatura

    di utilizzo.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Il punto di fusione molto elevato, parzialmente solubile in acqua e

    facilmente solubile in alcool etilico ed isopropilico.

    Comportandosi anche come un b-Idrossiacido, agisce gi dal sottocute

    pertanto meno traumatico di altri.

    principalmente indicato per un peeling chimico profondo che agisce senza

    procurare n bruciore n rossore e non certo a discapito dellefficacia.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE Meccanismo d'Azione:

    Stimola il turnover cellulare

    Rimuove le cellule epidermiche

    danneggiate e degenerate

    Stimola la sintesi del collagene e dei

    meccanismi rivitalizzanti del derma

    Esercita un ottimo effetto tensore,

    assottiglia le rughe superficiali

    Ha una spiccata attivit antibiotica

    (indicato quindi per acne anche attiva,

    ma non cistica)

    Ottimo depigmentante.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    PRIMI ACIDI UTILIZZATI

    Acido glicolico

    Acido salicilico

    Acido tricloroacetico (TCA)

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    COSA DIFFERENZIA GLI a-IDROSSIACIDI?

    Gli a-idrossiacidi non sono tutti uguali.

    I peeling con diversi acidi possono dare risultati diversi.

    Molto dipende dalla struttura chimica e dal pesomolecolare; difatti:

    pi basso il peso molecolare, pi alta la capacitdellacido di penetrare nellepidermide e di scindere ilegami a livello degli strati superficiali

    quindi vanno tenuti pochi secondi e maneggiati, in una% che dia efficacia, da MANI ESPERTE E SICURE NONCHAUTORIZZATE.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Il peeling chimico una forma accelerata diesfoliazione che avviene attraverso l'uso di unasostanza chimica.L'applicazione crea evidenti cambiamenti nella pelleattraverso tre meccanismi:

    stimolazione del turnover cellulareattraverso la rimozione delle cellule mortedello strato corneo

    eliminazione di cellule epidermichedanneggiate e degenerate, che sarannorimpiazzate da cellule epidermiche normali

    introduzione di una reazioneinfiammatoria e l'attivazione deimediatori dellinfiammazione che attivanola produzione di nuove fibre di collagene edi meccanismi rivitalizzanti del derma.

  • DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

    Peeling a base di Mandelico ottimo esfoliante: grazie alle sue

    prerogative chimico/fisiche, i trattamenti abase di Acido Mandelico, vengonochiamati peeling dellestate poich,contrariamente a quelli che contengono glialtri AHA, lAcido Mandelico

    NON FOTOSENSIBILIZZANTE.

    Tali trattamenti si possono utilizzare quindi nelcorso di tutto lanno e non risentendo delfototipo del paziente; in particolare puessere applicato su fototipi alti proprio perlassenza di rischio di iperpigmentazione.

  • LA DIFFERENZA CON I

    PRECEDENTI STUDI?

    DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

  • Solubilizza L ACIDO MANDELICO in sostanze naturali al

    10% - 30%

    50% - 70%

    DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

  • CARATTERISTICHE

    NO ERITEMA e NO ROSSOREgrazie alla sua lentapenetrazione che garantisceun'azione immediata gi dalsottocute.

    SI NEUTRALIZZA DA SOLONATURALMENTE dopo circa 20minuti avendo tempi dipenetrazione pi lunghi.

    Dopo il trattamento

    Prima del trattamento

    DIVISIONE ESTETICA MEDICALE

  • ARRIVA AL DERMA IN MANIERA PIDOLCE E NON TRAUMATICA, non ascapito dell'efficacia,simultaneamente alla penetrazionegarantisce l'esfoliazione.

    SI PU APPLICARE A MASSAGGIO sututto il viso, collo e decollet.

    NON FOTOSENSIBILIZZANTE e sipu applicare quindi in estate econtinuare il trattamentotranquillamente a casa con la LINEADOMICIL